martedì 6 aprile 2010

Invito ai Sardi di buona volontà: insieme contro il "Golfo dei Fenici"

di Leonardo Melis

Mi riferisco al blog dell'amico Pintore e allargo anche ad altri blog e forum di persone di buona volontà, Sardi e amici della Sardinia, che vogliono dimostrare che non siamo solo locos e maleunidos.
Mettiamo da parte l'ascia di guerra almeno per un poco e uniamo le nostre forze di studiosi e appassionati di Sardinia nostra. Una causa comune che butti alle ortiche questa oscenità del “Golfo dei Fenici”. Già una volta raccolsi le firme contro questo tentativo, ma qualcuno tentò di strumentalizzarlo e dovetti annullare la raccolta di firme (che fu ripresa poi da Gianfranco).
In una conferenza nella sala Inpdap di Oristano chiarii il mio pensiero e puntai il dito contro amministratori locali e regionali, dicendo loro che stavano di fronte a un momento storico di cui avrebbero dovuto render conto ai Sardi. Noi – dissi – non siamo contro il Parco dei Fenici. ma contro il tentativo di cambiare il nome al Golfo di Oristano in quello di Golfo dei Fenici.
Proprio a Oristano presenterò la scoperta della Ziggurat e del documento scritto di Pozzomajore, con Gigi Sanna e altri amici. In quell'occasione io attaccherò questo ennesimo tentativo di defraudarci del nostro patrimonio storico e linguistico.
Invito quanti qui scrivono di Sardinia e si sentono contrari a questo tentativo: Dedalo, Illiricheddu, Sanna, Poddighe, Pittau, Zedda, Montalbano, Losi, Pintore e tutti gli altri a fare causa comune questa porcheria.
Poi potremo riprendere a battagliare su Shardana=Nuragici, Shardana-No Nuragici, arrivo non arrivo dei Shardana, etc etc. Mi pare che anche alcuni altri stiano preparando conferenze a Oristano e altrove. Io, se potrò, andrò alle loro conferenze a dar manforte. Mi aspetto altretanto da loro.
Sotterriamo antichi rancori, per ora. Rispolveriamo l'antica unione dei nostri avi Shardana. E insieme riusciremo a sconfiggere feniciomani e oscurantisti dell'ultima e della prima ora.

PS: So da poche ore che la Sovrintendenza ha allertato i carabinieri per la questione della Ziggurat. Questo significa una sola cosa: un tentativo di intimidazione nei confronti di Melis, per ora. Domani potrebbe essere la volta di Sanna, di Zedda... di altri di noi. Non sono naturalmente spaventato, ma questo è un tentativo di isolamento verso chi comincia a diventare scomodo: tutti noi.

23 commenti:

Pierluigi Montalbano ha detto...

Io ho già firmato la petizione e, a suo tempo, inviai un articolo sul forum di Leonardo (ti ricordi? mi pare che ci sia ancora). E' sconcertante che si cambi il nome di una località sarda, qualunque sia il motivo. Il Golfo di Oristano deve rimanere con quella denominazione e, semmai, si dovrà istituire un "parco dei Fenici" fra le località di attrazione turistica. Quest'ultimo, a sua volta, dovrà essere inserito all'interno del Golfo di Oristano.
Non dobbiamo consentire che si crei un precedente, altrimenti domani dovremo subire un possibile Golfo di Moratti o un parco di Berlusconi! Lasciamo la geografia dei nomi così come l'abbiamo ricevuta dai nostri avi...e inseriamo i fenici nella grande storia dei sardi...non viceversa.

giovanni ha detto...

Ho già firmato la petizione e considero che sia veramente assurdo cambiare il nome al golfo di Oristano ancora nel 2010, come è avvenuto in sardegna per tanta toponomastica dalla caduta del giudicato di arborea e dalla sconfitta di Alagon fino ad oggi.Abbiamo i nomi di coloro che ci hanno colonizzato,abbiamo italianizzato storpiandoli fino al ridicolo i toponimi sardi,nostri per millenni,abbiamo ancora oggi i nomi delle false carte di arborea,Gialeto Falliti e via di seguito.Sono nella stessa misura tanto contrario al golfo dei fenici quanto al parco dei fenici;il termine "fenici",da cui la "feniciomania", al di là delle diverse posizioni sulla storia antica,ha assunto oggi anche un valore negativo,penalizzante per la sardegna, per tutti i sardi che hanno forte il sentimento identitario,che intendono recuperare la storia sarda,intendo quella che ci hanno nascosto o rubato,fate voi.Perchè dei fenici poi e non dei cartaginesi,dei bizantini,degli spagnoli,dei romani, o magari di altri personaggi storici,incrementando così l'elenco dei precedenti a cui taluno potrebbe ispirarsi,come Stalin,Pinochet o Fidel castro .
Eppure possibilmente non c'è un altro sito in sardegna come quello di oristano così denso di significati storici e di segni identitari,tutti riconducibili con assoluta certezza e totalità alla storia della nostra terra,dai nuraghi a leonardo Alagon.Se proprio vogliamo aggiornare la toponomastica,e sarebbe ora di disfarsi di tanti desolanti e avvilenti italianismi,abbiamo temi e argomenti a iosa per farlo: nuraghi,pozzi sacri e tombe di giganti,i giganti di monti Prama,l'ipogeo di san Salvatore,l'albero deradicato,i signori giudici,dai mariano ad eleonora,Amsicora,leonardo alagon,su Rennu,sa Corona de logu,sa Carta de logu,Tharros,Tirso,e tanto altro.
giovanni piras

shardanaleo ha detto...

se infatti l'invito sarà recepito da tanti, potrebbe essere il momento di togliere quel nome della grande Piazza di oristano con al centro la Torre di Marjane. Un nome imposto nel ventennio per la glorificazione di Roma e l'annullamento delle Identità. E con questo altri...
Kum Salude
leonardo

el-pis ha detto...

FELICI DI NON ESSERE FENICI

ADG ha detto...

Lilliu scrive:
"La Sardegna, in ogni tempo, ha avuto uno strano marchio storico: quello di essere stata sempre dominata (in qualche modo ancora oggi), ma di avere sempre resistito. Un'Isola sulla quale è calata per i secoli la mano oppressiva del colonizzatore, a cui ha opposto, sistematicamente, il graffio della resistenza. Perciò, i Sardi hanno avuto l'aggressione di integrazioni di ogni specie ma, nonostante, sono riusciti a conservarsi sempre se stessi. Nella confusione etnica e culturale che li ha inondati per millenni sono riemersi, costantemente, nella fedeltà alle origini autentiche e pure."

Questo sà da fare anche stavolta, resistere per rimanere Noistessi.
Bene unidos.
ADG

sardopator ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ADG ha detto...

@sardopator

E' certamente un TUO parere.
ADG

dedalonur ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dedalonur ha detto...

Sono contro qualsiasi ri-denominazione. è perdita di memoria e dunque di identità: questo naturalmente dire che i fenici non giunsero mai in sardegna ecc.

Ma quanto all'unire le forze, faccio realisticamente notare che il mio apporto è nullo; non ho certo il seguito di Leo, l'autorevolezza di prof.Pittau, l'innovativo apporto archeoastronomico di Zedda...

So bene che Leo si rivolgeva semplicemente agli utenti più attivi in questo momento; tuttavia esser collocato al fianco del Prof.Pittau m'ha lasciato un lieve senso di disagio...

per esempio, non vorrei che ringalluzzisse quelli che criticano Pittau per la sua presenza in questo blog ed il suo dialogo (magari ce ne fossero altri..in realtà) con i c.d. fantarcheologi, od i nani come me.

Quindi a fronte del fin troppo generoso accostamento di Leo, meglio precisare subito che conosco benissimo quale sia il mio rango, in questo come in altri forum..

dedalonur ha detto...

errore dovuto a fretta:
questo naturalmente non significa dire che i fenici non giunsero mai in sardegna ecc.

Damiano Anedda ha detto...

Il livello di fanatismo di questo foro è qualcosa di impressionante.
Mi meraviglio che il moderatore non intervenga a raffreddare gli animi di qualcuno.

zuannefrantziscu ha detto...

@ Anedda
Sarei veramente interessato a capire dove stia il fanatismo di chi interviene in questo "foro". L'unica spiegazione che mi so dare è che per lei "fanatico" è chi vuole impedire l'assimilazione e la successiva normalizzazione della Sardegna e della sua civiltà. E' così?

S. Lussu ha detto...

Forse si riferive al messaggio di Shardanaleo.


S. Lussu.

"PS: So da poche ore che la Sovrintendenza ha allertato i carabinieri per la questione della Ziggurat. Questo significa una sola cosa: un tentativo di intimidazione nei confronti di Melis, per ora. Domani potrebbe essere la volta di Sanna, di Zedda... "
Allarmismo gratuito contro le sovraintendenze.
Che altro avrebbero dovuto fare?
Lasciare tutto com'era?

maimone ha detto...

Sono solidale con l'appello di Melis. Posso aggiungere che, a suo tempo, avevo già firmato l'appello. Io ci tengo a sottolineare che la mia opposizione al cambio di denominazione non significa "osteggiare" i Fenici, ma semplicemente impedire un falso storico. Fosse per me Barisardo sarebbe rimasto Barì, Alà dei Sardi semplicemente Alà, che sono pure nomi più belli. Ho terminato di leggere il libro sui Fenici di P. Bartoloni e che dire? Il libro é molto bello ed é servito a riconciliarmi con questo fantomatico popolo, sempre che sia mai esistito, perchè su questo punto il libro non mi ha assolutamente convinto. Ma anche se fosse esistito storicamente un popolo con tal nome, non capisco lo scopo di appiopparlo al Golfo di Oristano. Per conto mio, resto dell'idea che i Fenici della Sardegna fossero i Sardi di allora, seppure molto aperti alle influenze levantine. Non credo che questo sminuisca la nostra storia e la nostra sardità. Anzi, direi che questa cultura fa parte a pieno titolo del nostro background storico-culturale. Alzi la mano il popolo che non è meticciato. Dubito che esista, ma se esiste non ha nulla di cui vantarsi rispetto agli altri popoli.

zuannefrantziscu ha detto...

@ Lussu
Forse ho un collasso nel mio senso dell'umorismo. Ma lei sostiene davvero che è giusto muovere carabinieri e soprintendenza per evitare che Melis e gli altri continuino a scrivere cose sgradite alla soprintendenza?

shardanaleo ha detto...

Può darsi che ALla Sovrintendenza, dopo aver visto il servizio in TV si siano allarmati... ma per cosa? Loro dicono che si tratta di semplice PROTONURAGHE! E allora perchè i carabinieri... di nuraghe ne abbiamo 15.000! O forse vi è la preoccupazione che la scoperta di Melis provochi l'arrivo di tombaroli... ma quel sito è frequentato dagli inizi del SECOLO SCORSO. la gente ci andava in SCAMPAGNATA DOMENICALE... figurarsi se vi è ancora qualcosa da asportare! E
ALLORA PERCHE'? BoH?
salude
Leonardo

Damiano Anedda ha detto...

Per Pintore.
Ha ragione, mi sono espresso male (non per la parola foro, quello è un refuso. Forum è quella giusta). Intendevo dire che l'intervento di Melis è semplicemente comico e, lo consideri un complimento altrimenti userei espressioni peggiori per uno che parla di se in terza persona e che tenta di organizzare una tale scalcinata chiamata alle armi degna del Brancaleone del celebre film e della sua sgangherata armata.
Mi dica quale titolo e autorità possiede Melis per stabilire quale è la storia vera uno che avrà preso la terza media alle serali a giudicare da come scrive.
la Sardegna abbonda di personaggi che si autoincensano e soppravalutano in maniera imbarazzante. Vergogna!

shardanaleo ha detto...

Purtroppo la Sardegna abbonda (o forse siete pochi scalcinati descamisados) di gente come lei che non ha altro da fare che atteggiarsi a eroe della penna con la copertura dell'anonimato.
leonardo Melis lo trova quando vuole... anche alla conferenza di oristano per la presentazione del libro... ma dubito che GENTIXEDHA del suo calibro abbia il coraggio di farsi avanti... altrimenti benvenuto, non vedo l'ora! :-)
Kum salude
Leonardo
(scrivo in TERZA PERSONA ma mi identifico, al contrario di lei, amico mio... si fa per dire.)

zuannefrantziscu ha detto...

@ Aba Losi
Non siamo messi benissimo. 235 firme in Facebook e 218 firme della petizione. Purtroppo le nostre indignazioni non durano molto. Tutti sono contrari, ma cliccare un bottone e perdere 30 secondi pare sia molto complicato.

shardanaleo ha detto...

Intanto a Oristano il 17/04 la cosa sarà ripresa in modo molto esplicativo e STORICAMENTE PRECISO. Niente politica, ma tanti documenti che dimostrano una volta per tutte che quella denominazione vale nè più nè meno che il nome dato dai greci alla SARDINIA: ICHNOUSA. Del resto, non chiamarono l'Italica penisola ENOTRIA? Perchè non chiamare allora l'attuale republica italiana con il nome imposto dai greci? Gli italici abitanti se ne guardano bene! Ma sì... potremmo anche chiamare la Sardinia: SANDALIA! Ove di sandalo poco appare... chiamare i sardi JOLAESI o NORACESI, o ARISTEI... o chiamare i SHARDANA: ERACLIDI!... Che colpa abbiamo noi se i greci erano dei poveri ignoranti appena usciti dal MEDIOEVO in cui precipitò la Grecia nel 1200? Che ne potevano sapere loro che in SARDINIA ci abitavano i SARDI, ovverosia i SHARDANA/SARDANA/SRDN che diedero il nome all'ISOLA?
Del resto gli EUROPEI IGNORANTI non chiamarono forse gli uomini delle nazioni del NORD AMERICA: INDIANI? Chiedete a loro se sono d'accordo!
Kum Salude
leonardo

shardanaleo ha detto...

Intanto a Oristano il 17/04 la cosa sarà ripresa in modo molto esplicativo e STORICAMENTE PRECISO. Niente politica, ma tanti docuementi che dimostrano una volta per tutte che quella denominazione vale nè più nè meno che il nome dato dai greci alla SARDINIA: ICHNOUSA. Del resto, non chiamarono l'Italica penisola ENOTRIA? Perchè non chiamare allora l'attuale republica italiana con il nome imposto dai greci? Gli italici abitanti se ne guardano bene! Ma sì... potremmo anche chiamare la Sardinia: SANDALIA! Ove di sandalo poco appare... chiamare i sardi JOLAESI o NORACESI, o ARISTEI... o chiamare i SHARDANA: ERACLIDI!... Che colpa abbiamo noi se i greci erano dei poveri ignoranti appena usciti dal MEDIOEVO in cui precipitò la Grecia nel 1200? Che ne pèotevano sapere loro che in SARDINIA ci abitavano i SARDI, ovverosia i SHARDANA/SARDANA/SRDN ceh diedero il nome all'ISOLA?
DEel resto gli EUROPEI IGNORANTI non chiamarono forse le nazioni del NORD AMERICA: INDIANI? Chiedete a loro se sono d'accordo!
Kum Salude
leonardo

illiricheddu ha detto...

Faccio osservare alla lodevole iniziativa di Leo, che senza accorgercene da secoli forse unico tra i popoli utilizziamo un termine "Sardigna" (in Campidano financo "Sardegna") che poco ci azzecca con la lingua sarda. Se fosse una parola nostra dovremmo dire: "*Sardinza (nel Logudoro) e *Sardingia (in campidano). Chissà forse questa sarebbe una battaglia da farsi primariamente: quella di riappropriarci di un lessico nostro, come in qualche punto del libro di Blasco si dice, ma a queste cose quelli della LSC sono sordi

Giorgio Cannas ha detto...

Naturalmente Io e mie amici siamo con Leonardo, saremo ad Oristano e porterò anche il rinfresco
A si biri su 17.
G. Cannas