giovedì 3 giugno 2010

Metti da parte i fallocefali, con ferma delicatezza

di Filigosa

Salute,
sono una lettrice del suo interessante blog, ne ho seguito le argomentazioni dotte, e anche quelle decisamente svantaggiate dal punto di vista intellettuale. Finché comunque c'è dialettica tutto è utile, se non altro per farci capire con chi ci relazioniamo.
Le idee, i concetti, possono essere ben articolati e definiti verbalmente con emozione e sensibilità, e ciò li impreziosisce. Nei diversi interventi ho notato che la naturalezza,la semplicità, i toni conversativi un po' alterati, non ignorano la complessità dell'argomento,ma rifuggono dalla complicazione, soprattutto da quella che sembra indispensabile alle persone colte per dare valore a qualsiasi manifestazione del pensiero e dell'arte.
Per dirla con Bergamín: "Fa' che il tuo pensiero sia profondamente superficiale."
Questo modo di procedere è stimolante, perchè c'è comunque, il senso comune che si muove tra tutto ciò che è direttamente intuibile, e "non si lascia stordire dalle parole".
Quello che non riesco a capire, è come lei possa dare spazio a questi fallocefali, fuggiti da chissà quali manicomi ideologici e che ogni tanto compaiono nel blog.
Mi permetto di chiederle di ignorarli, ma mi rendo conto che lei potrebbe chiedermi altrettanto.
Sa qual è il punto? Che mi prendono alla sprovvista... e quando li vedo, mi sciupo!
Capisco la democrazia, l'agorà; in ogni luogo c'è lo scemo del villaggio, ma pur con tutta la delicatezza possibile, dovrebbe essere messo da parte.
Faccia come Bobbio, lo metta a tacere con un bel "Con lei non parlo per incompatibiltà morale", e poi lo faccia sparire. Per sempre!

Lo so, il problema c'è e non è la prima a metterlo in evidenza. A volte, chi legge neppure si accorge del lavoro fatto per purgare il blog di inteventi assolutamente demenziali, fallocefali come lei dice. Tanto idioti da non capire che inondare un blog con un centinaio di scarti manicomiali costa loro un sacco di tempo e di applicazione. A me basta un click e un cestino della spazzatura per eliminarli, correndo anche il rischio di sentirmi dare del censore. Ma, finché si tratta di pochi casi di trollismo, perché, cara Filigosa, togliere a qualcuno l'ebbrezza di pensarsi utile al pensiero umano con le sue sconcezze? Ci saluti il suo sposo Abealzu e dal suo Hagakure ritrovato, continui a seguirci e, soprattutto, a scrivere. [zfp]

11 commenti:

maimone ha detto...

Scusate la mia pignoleria, ma l'Autrice si é definita Filigosa, non Filitosa (che é in Corsica).
Anch'io sono dell'idea di ignorare questi personaggi, che non sono biliosi ma IMPOTENTI. Reagiscono in quel modo perché si rendono conto della propria impotenza. E' una categoria di persone......alla frutta.

Pierluigi Montalbano ha detto...

Filigosa non è filitosa. Si trata di una facies del Rame che dura circa un secolo e inizia intorno al 1700 a.C., infatti Zuanne è intervenuto spiritosamente con Abealzu...che è la fase con la quale si intreccia.

zuannefrantziscu ha detto...

@ maimone
Naturalmente. Grazie, tutto è a posto

Milite Ignoto ha detto...

JE Sè PAKU TONTU!! LINGHICULU

zuannefrantziscu ha detto...

@ Filigosa
Le lascio, a campionario, una secrezione di pensiero. Le altre, click, e alla spazzatura

Filigosa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Filigosa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ADG ha detto...

Cara Filigosa........
ti nascondi dietro un nuovo nick...
ma è troppo facile beccarti.
Con affetto.
ADG

Filigosa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Filigosa ha detto...

Suka

zuannefrantziscu ha detto...

@ Per Filigosa
L'asino che si firma anche Milite ignoto, impotente frequentatore di siti porno, le dedica questo èsprit de finesse. Gli altri, essendo monotoni, li ho levati con un click