mercoledì 28 ottobre 2009

210.000 in otto mesi. Grazie

Questo blog ha superato questa mattina le 150.000 pagine viste dai lettori a partire dall'11 febbraio di quest'anno, giorno in cui si è affidato al contatore Vivistat. A queste vanno aggiunte le cosiddette visite uniche, che sono quelle fatte da un lettore indipendentemente da quante volte entra nel blog. I visitatori unici sono, sempre dall'11 febbraio ad oggi, oltre 60.000.
Permettetemi dunque di ringraziare i 210.000 lettori e soprattutto i molti che collaborano con articoli o commenti che giorno per giorno arriccchiscono questo spazio pubblico di informazione e di dibattito.
Naturalmente, la grande maggioranza dei visitatori viene dall'Italia (124.837), ma superano i 500 anche quelli che vengono da Germania (5.552), Francia (3.413), Spagna (1.864), Regno Unito (1.078), Stati Uniti (954), Olanda (749) e Norvegia (670). Fra i 5 e i 499 visitatori troviamo quelli che vengono da Albania, Algeria, Argentina, Australia, Austria, Bielorussia, Belgio, Bosnia Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Città del Vaticano, Colombia, Corea, Costa d'Avorio, Croazia, Cechia, Danimarca, Domenicana (Repubblica), Egitto, El Salvador, Europea (Unione), Finlandia, Grecia, Guadalupa, Guatemala, Haiti, India, Iran, Israele, Islanda, Giappone, Giordania, Kuwait, Lettonia, Libia, Liechtensein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Marocco, Messico, Monaco, Nuova Zelanda, Pakistan, Perù, Polonia, Portogallo, Portorico, Romania, Russia, Slovenia, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Taiwan, Ucraina, Ungheria, Venezuela, Viet Nam.

10 commenti:

Pierluigi Montalbano ha detto...

Complimenti all'organizzatore, ai lettori e a chi interviene. E' uno spazio culturale che deve essere mantenuto vivo.
Solo la cultura potrà un giorno salvarci dal degrado nel quale molte comunità si sono infilate. Pochi giorni fa sono stato a Marsiglia e...ringrazio il Signore di vivere a Cagliari. Ci stiamo giocando l'ambiente, siamo immersi in una società del consumo che viaggia spedita verso l'usa e getta senza rendersi conto che bisogna riciclare e riutilizzare altrimenti saremo sommersi dai rifiuti, tuttavia abbiamo lentamente iniziato una manovra di risalita verso valori che sembravano persi. L'identità dei popoli, i costumi tradizionali, la disomogeneizzazione delle risorse alimentari con il piacere della riscoperta dei cibi d'un tempo passato e la spinta degli enti locali verso attività che identifichino il territorio mi fa ben sperare per il futuro.
La cultura è un dono che non bisogna farsi sfuggire.

Anonimo ha detto...

Inoghe puru, in Zappone, bos abbaidamus donzi die, ca est bellu meda custu giassu. Custa cosa de sa natzione sarda est de importu mannu finas pro sos zapponesos, chi faeddan una limba chi est naschida dae su sardu. Semus tottus sardos!
Babbu meu lu naraiat semper, su sardu est s'omine prus abbistu de su mundu, balla chi nono!
Bachisiu - Tzirculu de sos sardos de Tochiu

zfrantziscu pintore ha detto...

Bachisiu istimadu, mira chi sos de su tzirculu de sos sardos de Tokiu t'ant cullonadu narendeti chi abbaidant custu giassu cada die. Su beru est chi in totu su mese de santugainu, dae sa capitale zaponesa b'at àpidu duas intradas e bia. Una birgonza, cantu sos de Taipei.
Bellu respetu pro sa Sardigna chi, comente naras tue, a sos zaponesos lis ant imparadu a faeddare. E però, babu tuo, esazeraiat: non totu sos sardos sunt sos prus abistos de su mundu. Si no est chi... perdona, ma tue sardu ses o de s'arrampu zaponesu de sa genia?

Anonimo ha detto...

 ライス在日米軍司令官(空軍中将)が28日、朝日新聞とのインタビューで語った発言の要旨は次の通り。

 【普天間移設】

 (嘉手納統合案は)運用要求基準を満たさないというのが我々の判断だ。この点については、ゲーツ国防長官がすでに(21日の)記者会見で明確にしている。

(「運用上の問題」に関して)表だって説明することは協議を複雑化する。米国政府としては日本政府が迅速に、同盟関係に有益な結論を出せるよう、正しい情報の提供に最大限努力する。

Anonimo ha detto...

Jesteśmy Sardińczykami i w Polsce!!

zfrantziscu pintore ha detto...

Lasciate che gli imbecilli si divertano

Anonimo ha detto...

Свою команду искатели назвали незамысловато Sasquatch Watch ("В поисках снежного человека"). Расположившись с




лагерем в Аллеганских горах, они обыскивают природный заповедник "Долли Содс" с GPS навигаторами, камерами и гипсом, чтобы делать слепки огромных отпечатков лап.

По словам лидера группы Билли Вилларда, поиски идут в тех местах, где йети когда-либо был замечен. Есть в группе, помимо энтузиастов, и скептики. Например, Брюс Харрингтон в существование снежного человека не верит, однако принял участие в экспедиции, чтобы лично в этом убедиться. Группе уже удалось сделать слепки подозрительных следов, однако их владельца пока никто не видел, передают "Новости Америки".

Anonimo ha detto...

Cumpodessada Tziu Zuà, sos ispanniolos narant:
"Quando un hombre no sirve para nada, o no es tenido in consideracion por los demàs le se dice: "eres un cero a izquierda (sese unu zero a manca)".

M.P.

Pier Paolo Olla ha detto...

Pa folthuna chi vi sò li cuglioni chi cuendisi addareddu a ra maccia di ra vigliaccheria zi rallegrani lu blog....
oh! come ci siamo divertiti. oh! come ci siamo divertiti.
Cordialmente Pier Paolo Olla

maurizio ha detto...

E' un risultato straordinario, ma pienamente meritato, credo.
Mi unisco volentieri a Montalbano, nel dire che questo è anche merito di alcuni dei partecipanti al blog, che sono di assoluto spessore: è un piacere leggerli. Da non sardo, faccio talvolta fatica cun sa limba (ma per fortuna ho un traduttore di fiducia).
Naturalmente, il merito maggiore è dell'autore.
Forse, si potrebbero evitare gli interventi anonimi, con beneficio di tutti...
Un caro saluto e ancora congratulazioni.
Maurizio Feo