mercoledì 7 dicembre 2011

I popoli del mare a Teulada

12 commenti:

shardanaleo ha detto...

amici miei non facciamo l'errore di sottovalutare questo evento, che potrà essere STORICO. E' la prima volta (in Sardinia intendo) che la cosidetta SCIENZA UFFICIALE accetta di incontrarsi, di raffrontarsi anzi, con la LIBERA RICERCA STORICA.
1 ARCHEOLOGO
1 ETRUSCOLOGO e CATTEDRATICO
1 LIBERO RICERCATORE
staranno allo stesso tavolo a dare il loro parere e giudizio su quel tanto DISCUSSO (da dieci anni a questa paRTE) periodo STORICO riferito ai POPOLI oggi SENZA STATO, protagonisti di un INTERO MILLENNIO e del tutto IGNORATI dalla Storiografia Ufficiale Italica e dall'ARCHEOBUONERIA sarda.
sarà molto interessante sentire le diverse interpretazioni delle
= 5 DOMANDE poste da un Moderatore su:
- LUOGO GEOGRAFICO di provenienza dei Popoli che nel 1200 a.C. invasero l'Oriente e l'EGITTO stesso.
- Quale era la loro prima ORIGINE
- Quali furono le CONSEGUENZE di tale immane invasione.
- Cosa accadde all'inizio dell'ETA DEL FERRO, CHI erano quei Popoli che a loro volta arrivarono in Occidente, provenienti dallo stesso Luogo dove 400 anni prima Piombarono i Popoli del Mare.
- IL TRAMONTO di questi Popoli con l'avvento di Roma.
..
naturalmente ci sarà il dibattito a cui parteciperà il PUBBLICO convenuto.
Kum Salude
Leonardo

Sandro ha detto...

La prima domanda è mal posta e fuorviante: non fu una singola azione di guerra programmata. Si trattò, più probabilmente, di migrazioni di gruppi etnici disperati, di fughe da terremoti e carestie: è chiaro, poi, che avvenne di tutto, anche che ci furono vari episodi di aggressioni militari opportuniste (Ugarit, ad es., dopo che fu distrutta dallo tsunami).
Alla seconda domanda è quasi impossibile rispondere, se non per alcuni casi scelti. Ne esistono prove archeologiche, di cui gli archeologi parleranno.
La terza domanda parte anch'essa dai presupposti di base fuorvianti della "grande invasione", di stampo terribilista, inaccettabile.
La quinta domanda ha una sua parziale risposta nell'esistenza dei Palestinesi, ad esempio, ma è evidente che qui si vuole incentrare tutto sui SRDN, quasi fossero stati loro i principali e più importanti componenti di almeno 27 gruppi, diversissimi tra loro, che agirono (e come detto, niente affatto solo militarmente)per terra e per mare nell'arco di almeno 50/70 anni tribolatissimi e molto poco conosciuti. Alla fine dei quali ci fu il "salto indietro" dal Bronzo alla iniziale tecnologia del Ferro, ubiquitario (a differenza di Stagno e Rame) e quindi del tutto indipendente dai commerci terrestri e transmarini, abbandonati ed interrotti. Si ritornò indietro anche dal commercio vario ed intensivo, appunto, alle vetuste ma molto più affidabili agricoltura e pastorizia, che almeno permettevano di sopravvivere...

Ma sono certo che i LIBERI RICERCATORI sapranno affascinarci con la loro versione.

shardanaleo ha detto...

Certo che i LIBERI RICERCAtori affascineranno, non Lei a quanto ho intuito.. che ha già le sue CERTEZZE.
-- Parlare ancora id "gruppi etnici disperati" e di episodi di predazione occasionale riferiti all'Invasione del 1200 a.C. denota IMMOBILITA' intellettuale... Tipica dei nostri Titolati studiosi Ortodossi. Tutto il mondo ormai ammette che si trattasse di INVASIONE programmata e MILITARMENTE POTENTE.... la CANCELLAZIONE degli Imperi fino ad allora dominanti quali: MICENE, TROJA, UGARIT, HATTUSA, BYBLOS, SIDONE e la capitolazione dello stesso EGITTO... lo dicono CHIARAMENTE. Ma se non bastasse.. basta leggere quanto gli stessi Egizi scrivono:
2I POPOLI DELLE ISOLE CHE STANNO NEL GRANDE CERCHIO D'ACQUA FECERO UN PATTO FRA LORO.. GLI IMPERI SONO DEVASTATI ...LE ISOLE SCONVOLTE..."
---
Ecco, basta consultare anche i testi che no siano i soliti GRECI e ROMANI... non ci vuole poi tanto no?
UGARIT.. nessuno Tsunami! Fu distrutta dai Popoli del Mare e ne abbiamo la data e l'ora!.. NO, non è al solita fantarcheologia, ma l'uso di scienze alle quali fin'ora non si è voluto in modo sdegnoso far ricorso. L'ASTRONOMIA, non l'archeoastronomia, nè la astrologia... ma la SCIENZA DELL'ASTRONOMIA... ci riporta un EVENTO documentato e documentario: una ECLISSI DI SOLE. Ugarit fu distrutta in un "MEZZOGIORNO SENZA SOLE del 16/Aprile 1178 a.C."...
- I PHILISTINI non occuparono certo l'intero ORIENTE invaso dai PdM .. la PRESENZA di AKAYASA, SHAKALASA, TJEKKER (Dor) e sopratutto SHARDANA (Akko, Tell Dan..) è documentata anche da quanto gli ARCHEOBUONI sono soliti usare per fare la STORIA: CERAMICHE.. e non solo... SPADE, BRONZETTI e persino NAVICELLE.. del tutto IDENTICHE a quelle ritrovate a montagne in Sardinia...
--
Capisco la strenua difesa della propria Postazione, ma credo che queste POSTAZIONI e CATTEDRE detenute per DIRITTO DIVINO, stiano per fare la fine delle roccaforti di MICENE, ILIO, HATTUSA... insomma.. è tempo di cambiare.. MUSICA.. anche in Sardinia.
Kum Salude.
Leonardo Melis

Pierluigi Montalbano ha detto...

Le 5 domande che proporrò ai relatori riguarderanno le seguenti argomentazioni: Origine, motivazioni, conseguenze, contaminazioni economiche, tramonto.
Cari saluti al direttore, bentornato.

Sandro ha detto...

Immobilità intellettuale è - semmai - usare la propaganda Egizia di tremila e passa anni fa come se fosse Verità (come fa lei, che subito dopo invita a non credere ai testi Greci e Romani, perché di parte!).

Non scomodi tutto il mondo, che le è scientificamente e decisamente contrario e, per propria fortuna, non conosce i suoi libri.

Non faccia il comico involontario citando l'ora, il giorno e l'assenza di sole, per favore!

Esistono indiscutibili prove archeologiche e geologiche del terremoto e dello tsunami di Ugarit! Come diceva Totò (il comico volontario, a differenza di lei che lo è involontariamente) : s'informi, perbacco!

shardanaleo ha detto...

<>
---
:-)
..
Per questo avete perso il treno...a causa della vostra arroganza. UN TERREMOTO VA BENE (perchè siete voi a citarlo).. Mentre una ECLISSI di SOLE (documentata) è "Fare il COMICO INVOLONTARIO"
.---
Non ho mai detto che il MONDO LEGGA i miei libri... per fortuna ci sono altri, forse più quotati di me, a scrivere le stesse cose.. pur se i mie libri si trovano anche pubblicati in altre LINGUE... e discussi in Università di altri Stati... Nonostante il vostro sarcasmo fuori luogo.
--
La conferma che lei dà è solo nell'ESCLUDERE a priori Testi di Popoli contemporanei ai fatti (egizi, ugaritici...) e credere ancora che la Storia l'abbiano documentata Greci e Romani.... 400 anni DOPO! .. MA MI FACCIA IL PIACERE! (Come diceva Totò .. per l'appunto!).
Kum Salude

shardanaleo ha detto...

A giorni pubblichiamo il filmato della conferenza... Possiamo dire che - L'ETRUSCOLOGO ha chiuso il suo intervento in Conferenza con questa affermazione sulle Statue di Monti Prama: "Statue Eseguite in Sardinia da Artigiani Sardi" Aggiungendo però "Su esempio di STATUARIA MESOPOTAMICO/ASSIRA".
- L'ARCHEOLOGO ha chiuso invece la polemica sulla presenza FENICIA con: "In Sardinia vi erano allora... I SARDI"...
- LEONARDO MELIS ha chiuso con ... lo vedrete nel filmato... :-)
KUM SALUDE. PS: dimenticavo: SALA STRACOLMA E GENTE IN PIEDI VENUTA anche dall'Ogliastra e da tutti i Centri dell'isola.
Leonardo

Paola Lai ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola Lai ha detto...

Non mi sorprende che SANDRO abbia OMMESSO di esporre la sua "critica" alla domanda n°4 che, personalmente, ritengo decisiva: "CHI erano quei popoli che a loro volta arrivarono in occidente.....?"
Già, CHI erano?
Se riuscirà a rispondere a questa domanda, vincerà una bambolina.

Sandro ha detto...

Gentile signora Paola Lai, io non ho "ommesso" alcunché! (preferisco la grafia "omesso", però: perdoni la mia affezione alla lingua Italiana).
La domanda circa "chi siano e di dove abbiano origine i PdM", infatti mi sembra lecita e non la critico.
Ormai illecito è intestardirsi a parlare di Immane invasione, di guerra organizzata e di altre fantasticherie puerili.
Lei sembra pensare che io non sappia abbastanza sull'argomento PdM: badi bene, non è così:

"Ci sono 12 tipi diversi di documenti antichi, che ci parlano di Popoli del Mare.
La prima e più antica fonte scritta d’informazioni sui PdM è data dalle “lettere di Amarnah…
Il secondo documento scritto è quello del Tempio d’Amun a Carnak…
Un terzo documento, conosciuto come la “Colonna del Cairo” ripete quanto detto nelle incisioni del tempio, ma è importante perché permette la precisa datazione di…
Un quarto documento è la Stele di granito di Athribis…
Un quinto documento è dato dalla stele – detta stele d’Israele – che Flinders Petrie…
Si potrebbero riunire in un sesto documento i resoconti della famosa battaglia di Qadesh (odierna Tell Nebi Mend, nel corso superiore del fiume Oronte, oggi Nahr al Asi…
Un settimo documento si trova nel cortile interno del tempio di Medinet Habu…
Un ottavo documento è dato dal cosiddetto Papiro Harris I, che…
Un nono documento è il Papiro Wilbour…
Il decimo documento è uno scritto, che compare su vari supporti, perché n’esistono circa dieci copie distinte…
L’undicesimo documento scritto è dato da una tavoletta d’argilla scoperta nel 1986 a Ugarit (odierna Ras Shamra, “Collina del Finocchio”, Siria…
Forse si può considerare come dodicesimo documento il Vecchio Testamento (I Samuele, 13: 19-22): …"
(continua)

Sandro ha detto...

Esistono almeno sei gruppi di ipotesi differenti, che si possono schematizzare come segue:
A) Modificazione climatiche improvvise. Siccità. Terremoti. L’esplosione vulcanica del Thera-Santorini (1628 a.C.-forza V.E.I. 5), con annesso maremoto e cambio delle stagioni per via del pulviscolo post eruttivo (R. Carpenter, “Discontinuity in Greek Civilization”. Cambridge: Cambridge University Press, 1966). Altri sostengono che si trattò dell’eruzione del vulcano islandese Hekla .
B) Migrazioni di massa/invasioni/ effettuazione di razzie sistematiche, da parte d’invasori centro europei, oppure di truppe sbandate dedite alla pirateria, oppure di rifugiati riorganizzati in bande aggressive (Small 1990, 1997, Pilides 1994, Bankoff, Meyer, Stefanovich 1996, Walberg 1976, Desborough 1964, Rutter 1975 e 1990, Winter 1977, Deger-Jalkotzi 1977 e 1983).
C) L’introduzione del ferro/ modificazioni radicali dei metodi di guerra (R. Drews, “The End of the Bronze Age: Changes in Warfare and the Catastrophe Ca. 1200 B.C.”- Princeton Univ. Press,1993).
D) Un crollo dei sistemi sociali economici ed amministrativi (Vermeule 1960, Iakovides 1974, P. Betancourt, “The End of the Greek Bronze Age”-1976, Hutchinson1977).
E) Violenti disordini sociali interni (Anbdronikos 1954, Mylonas 1966).

Esistono almeno una trentina di autori seri, che hanno scritto articoli originali e libri validi sull’argomento dei Popoli del Mare, (dopo la Bibbia, Erodoto e gli autori antichi, che salto a piè pari, volentieri) tra il 1747 ed il 2011:
Fourmont, Chabas, Champollion, Maspero, Bonfante, Mertens, De Rougé, Hall, Gardiner, Kimmig, Barnett, Leheman, Woudhuizen, Nibbi, Strobel, Sandars, Schachermayer, Dothan, Holbl, Vanschoonwinkel, Drews, Wachsman, Barako, Cline, O’Connor, Birney, Peczynsky. Poi c’è l’immondizia scritta dagli apocrifi, che sono uno stuolo molto più vasto.
(continua)

Sandro ha detto...

La lista dei Popoli del Mare (e della Terra, sia ben chiaro, questo) è piuttosto lunga:
1)Shekelesh (Skls, Si-ka-la-yu).
2)Denyen (Danuna, Dan, Tin3y, Tanaya, D3-in, Dene, Danaoi, Danaan, Daniya-Wana).
3)Eqwesh (Ekwosh).
4)Teresh (Ta-ru-i-sa).
5)Lukka (Lu-uk-ka, Rk).
6)Meshwesh (Tehenu, Maxies, Massi, etc, etc..
7)Libu (Labu, Ribu, Thnw).
8)Tjekker.
9)Karkisa (Qarqisha, Krks).
10)Shasu (s˘3sw). Ma si dovrebbero citare anche i S’rr, i Lbn, i S’mt, i Wrbr, gli Yhw e i Pysps. Infine: come tacere dei Prw, o ‘Apiru, e dei Sa.Gaz?
11)Peleset (Plishtim, Plst).
12) Ambata.
13)Shayu
14)Hasa
15)Bakan
16)PDS (Pitassa)
17)Ms (Masa)
18)Drdny (Dardani)
19)’Irwn (Arawanna)
20)Sherden (Srdn).

E’ un fatto curioso che spesso in Sardegna si scotomizzino così tanti differenti gruppi etnici, per parlare solamente (in termini sensazionalisti) di Sherden, che erano una molto piccola entità (forse solo una categoria e non un gruppo etnico) in una vasta e molto varia folla, nella quale primeggiavano per importanza e forza solo i Plst...

Io SO QUELLO CHE SA LA SCIENZA PIU' RECENTE ED AGGIORNATA, al riguardo: lo legga con comodo nell'allegato al numero 41 della rivista SARDEGNA ANTICA, che uscirà in Estate...